PRENOTA UN TAVOLO

Mar - Dom 12.30 - 15.00 | 19.30 - 23.30





COME ABBINARE TRA LORO VINI E FORMAGGI

Il settore abbinamenti è quanto mai difficile da imbrigliare, in quanto gioca un ruolo importante il piacere personale.

Se però foste interessati ad imparare qualche semplice trucco per evitare di essere colti impreparati, questa lettura è ciò che fa per voi!

Pronti per la lezione?

Prima regola: il territorio

Il vino deve provenire dalla stessa zona o dalla stessa regione di produzione del formaggio (ad esempio: la Robiola d’Alba con un vino delle Langhe).

Questa regola vale anche per le vivande. Significa rispetto del territorio e delle tradizioni: infatti gli alimenti non nascono per caso in una determinata terra.

Concorrono usi, costumi, tecnologie particolari. Con gli scambi commerciali che ci permettono di assaggiare nuovi prodotti di tutto il mondo, tale criterio diventa sempre più difficile da rispettare.

Il ruolo del formaggio

Molti altri sono i fattori da prendere in considerazione per scegliere la migliore etichetta da abbinare ai formaggi. Prima di tutto bisogna vedere quale ruolo gioca il formaggio: aperitivo, piatto unico o portata di fine pasto?

Aperitivo

Durante un aperitivo i formaggi sono suddivisi in mono porzioni da spiluccare golosamente insieme a pane e grissini.

Per deliziare i vostri invitati è meglio iniziare con formaggi freschi, dagli aromi delicati accompagnati da vini bianchi secchi  e con formaggi pasta molle di media stagionatura, ideali con vini rossi fruttati, leggeri e morbidi.

Piatto Unico

Con il piatto unico si può giocare più facilmente, poiché non si è condizionati dai gusti delle altre portate. In questo caso la “regola” da seguire è: formaggi grassi e semigrassi con vini rotondi e magri con bicchieri leggeri; formaggi freschi con vini fragranti e corposi con vini strutturati.

Fine Pasto

Invece, se il formaggio arriva a fine pasto, possiamo osare e mandare le papille gustative in visibilio!

Giocheremo infatti con i contrasti: formaggio piccante con vino aromatico e formaggio salato con vino dolce.

Tuttavia, siccome piccante e salato spesso nei formaggi si accoppiano, ecco che tale regola investe in particolare i prodotti caseari erborinati e piccanti, a pasta piuttosto molle.

Con questi formaggi, che presentano naturalmente muffe come il Gorgonzola, possiamo servire vini dolci e liquorosi, un bel Passito di Moscato ad esempio.

 

Fonte: www.langhe.net

giovanni accettola